Seleziona una pagina

Per rivivere il tour che si è trasformato in un’esperienza artistica totale approda sul grande schermo, in contemporanea mondiale, il film concerto che racconta una delle tappe più magnetiche e potenti dell’ultimo catartico tour di Nick Cave.

Nel settembre 2016, a un anno dalla tragica scomparsa del figlio, Nick Cave pubblica il suo ultimo album in studio, Skeleton Tree. Al suo interno si trova Distant Sky, un brano complesso e inusuale, con echi celtici e quasi religiosi, in cui al suono profondo dell’organo si alternano la voce penetrante di Nick Cave e quella pungente del soprano danese Else Torp.

Ora quella canzone insolita dà il titolo al film concerto Distant Sky. Nick Cave & The Bad Seeds. Live in Copenaghen, diretto dal regista David Barnard, che racconta la tappa di Copenaghen di un tour incredibile, iniziato in Australia e proseguito negli Stati Uniti per terminare quindi in Europa, raccogliendo alcune delle migliori recensioni dell’intera carriera della band. In Italia il tour ha fatto tappa a Milano e Roma. Per rivivere le sensazioni di quelle ore -o per scoprirle per la prima volta se non si è stati tra i fortunati che vi hanno preso parte dal vivo- l’appuntamento al cinema è per giovedì 12 aprile per una proiezione in contemporanea mondiale che si svolgerà, solo per una notte, in 500 sale cinematografiche di tutto il mondo.

Distant Sky. Nick Cave & The Bad Seeds è un film evento potente, proprio come i concerti di quell’ultimo tour di Cave, che ha permesso ai fan di partecipare a una sorta di rito religioso caratterizzato dalla forza magnetica dell’artista e dalla sua capacità di entrare in totale sintonia con il suo pubblico, abbattendo ogni distanza umana oltre che artistica e creando un’intimità autentica tra le persone che vi hanno preso parte. Con la forza catartica e sconvolgente della loro musica, Nick Cave & The Bad Seeds hanno offerto al pubblico europeo un’esperienza artistica totale, proponendo dalla Royal Arena di Copenaghen le composizioni del nuovo album Skeleton Tree accanto al loro catalogo essenziale.

Translate »