Sono iniziate a Roma le riprese di Due Inquiline di Troppo di e con Nunzio Fabrizio Rotondo e Paolo Vita al loro debutto alla regia.
Autori e attori, Nunzio e Paolo lavorano nell’industria dell’intrattenimento dagli anni ’90, dopo essere diventati popolari come VJ per il noto canale televisivo romano Magic TV, questo è il loro terzo lungometraggio scritto a sei mani con Herbert Simone Paragnani che li vede per la prima volta cimentarsi nel ruolo di registi; i loro precedenti lavori Innamorati di me e Non è vero ma ci credo, hanno avuto grande successo sulla Pay Tv italiana.
La direzione della fotografia è di Claudio Zamarion (Parasitic Twin, Niente può fermarci, In questo mondo di ladri).
Prosegue la collaborazione con Maurizio Mattioli (Sconnessi, Sei mai stata sulla luna?, Immaturi – La Serie) già presente nel cast dell’ultimo film Non è vero ma ci credo, a cui si aggiunge un altro nome noto della comicità italiana Enzo Salvi (Lockdown all’italiana, Box Office 3D, Io che amo solo te, Matrimonio al Sud).
Le due fantasmesse, la duchessa Gilda e la sua dama di compagnia Cettina saranno interpretate da Carlotta Rondana (Così in cielo, così in terra, Let me out) ed Enrica Guidi (I delitti del Bar Lume, Tutto Molto Bello, Innamotati di me).
Nunzio e Paolo interpretano, uniti da una grande amicizia, ma anche da un passato fatto di imprese fallimentari, nell’ennesimo tentativo di sbarcare il lunario si indebitano con uno strozzino e devono assolutamente trovare il modo di ripagarlo. Così, sfruttando le abilità tecnologiche di Nunzio, si imbarcano in un folle business nelle vesti di medium improvvisati. Di casa in casa consentono ai loro creduloni clienti di incontrare i propri cari estinti, ovvero degli ologrammi che gli assomigliano, finché un giorno incappano in due veri fantasmi, o per meglio dire due fantasmesse: Gilda e Cettina. Col passare dei giorni, gli iniziali e vani tentativi di liberarsene, lasceranno il posto ad un’insolita storia d’amore.
Guglielmo Marchetti, CEO & Chairman di Notorious Pictures ha dichiarato: “E’ un piacere tornare a collaborare per la seconda volta con la collaudata coppia di Nunzio e Paolo, e siamo felicissimi di poterli supportare in questo importante nuovo traguardo del loro percorso professionale, il loro debutto alla regia.”
“Importante poter cominciare questa avventura! Due inquiline di Troppo ha un doppio significato, da un lato di ripartenza contro questa emergenza sanitaria, andando sul set, dall’altro prosegue la strada della sperimentazione del genere” afferma Emanuele Nespeca, produttore per Solaria Film “e questo film ha tutte le caratteristiche per lasciare il segno tra le nuove proposte di commedia all’italiana.”
“Nunzio, Paolo, Guglielmo, Emanuele e Andrea. Non è un gruppo di lavoro, sono più che amici, quasi parenti. Tornare a lavorare con loro per Minerva è una grande gioia, prima ancora che una bella avventura creativo-imprenditoriale. Poi l’esordio alla regia di Nunzio e Paolo… Delizia assoluta!”, dichiara Gianluca Curti.

Translate »