Da venerdì 15 novembre, è disponibile in rotazione radiofonica il singolo “STELLE DIPINTE” del cantautore e produttore musicale bolognese Gerolamo Sacco, estratto dal concept album “MONDI NUOVI” (Miraloop\Believe).

Gerolamo racconta cosa ha provata durante la registrazione di “STELLE DIPINTE” «Ricordo ancora la prima registrazione, mi sono emozionato tantissimo. Spero che questa sensazione arrivi e tocchi anche le vostre corde. Alla fine dentro di noi…siamo tutti dei sognatori, e questa è una canzone che parla dei sogni e della fatica di realizzarli.»

“STELLE DIPINTE” è il secondo capitolo della storia di Mondi Nuovi, storia di un viaggio fuori dalla terra e dentro ognuno di noi. Un brano intenso, cantato a tratti in maniera delicata, ma con un ritornello molto potente.

«Le stelle, simbolo dei sogni, sono una delle forme stilizzate più disegnate sin da quando si è bambini su quaderni, zaini, sulla pelle come tatuaggi. Io racconto la storia di un meccanico che disegna stelle con la benzina sul muro della sua officina – spiega il cantautore Gerolamo Sacco – Da piccolo il mio sogno era avere un’officina con mio fratello, così ho immaginato di essere un meccanico, e di disegnare le mie stelle lì, sul muro. Oggi non faccio il meccanico, e “non te lo dirò mai, quante volte ho disegnato stelle”.

L’album è disponibile sulle piattaforme streaming e digital download (hyperurl.co/MondiNuovi).

Questa la tracklist di “MONDI NUOVI”: “Casa Mia”, “Stelle Dipinte”, “Momo (Qui)”, “Cinema”, “Deserto”, “Mondi Nuovi”, “La Prima Estate del Mondo”, “110 Decibel”, “Abisso”, “Notte di Foglie, “Sei Come Me, “Il Mondo di Fianco”, “E Sarà Già Passato Tutto”, “Buonanotte Terra (ft. Senatore Cirenga)”, “Weltanschauung”.

Gerolamo Sacco nasce a Bologna e inizia ad appassionarsi alla musica a 19 anni. A 21 anni entra alla Media Records alla corte di Gigi D’Agostino con cui lavorerà 5 anni come produttore e ideatore. Dopo questo periodo sente l’esigenza di dedicarsi ad altri progetti e sperimentare nuovi suoni, così le strade si dividono. Nel 2007 si laurea in Storia della Musica Moderna e Contemporanea e in seguito viene ammesso, da autodidatta, al Conservatorio Martini di Bologna dove studierà composizione armonia e contrappunto per 4 anni con il maestro Grandi. È in questo periodo che prende forma il progetto Miraloop, che debutta alla fine del 2008 come la “prima casa discografica fondata da musicisti”. Nel 2009 Gerolamo forma una band di rock elettronico di cui è producer in studio e tastierista sulla scena, gli Insex: la band però non è destinata a durare, così nel 2011 Gerolamo inizia a buttare giù tutte le sue idee musicali sotto forma di podcast, Gerolandia Express, un “viaggio in treno” in cui presenta tutti i suoi inediti. Ma è nel 2013 che pubblica il primo disco cantato in prima persona: Alieno. Da questo momento in poi Gerolamo continua a fare dischi e canzoni cercando di dividere il suo progetto cantautorale da altre idee musicali, per le quali crea pseudonimi e ghost project, uno su tutti Ethiopia Ringaracka, progetto reggae-dub fatto di samples africani e ritmi percussivi, il cui primo album Afrofuturism si posiziona per un mese al n.1 della Reggae-Dub chart della Beatport Top100. Parallelamente, dalle prime pubblicazioni in poi, la voce di Gerolamo cantante e autore dei suoi brani si forma e si trasforma fino a Mondi Nuovi (2019), secondo disco come cantautore.

Translate »