E’ uscito lunedì 11 novembre, su etichetta psr factory di Guido Guglielminetti, “Non eri prevista”: il nuovo disco di Giorgia Bazzanti. Un disco di 10 tracce che racchiude un concetto di femminilità che si esprime in varie forme, con coraggio e libertà, nel rispetto delle identità, e che ci svincola da ogni pregiudizio e luogo comune.

Un tema già suggerito dal singolo Non eri prevista, scritto da Francesco Cicorella e Guglielminetti.

Autrice del testo di cinque brani – Guerra e baci, Le finestre non dormono mai, Famme giocà, Ninnà, Lucida – Giorgia ci fa scoprire, oltre alle sue doti canore ed interpretative, intense e raffinate, una scrittura suggestiva e di grande sensibilità.

Tra gli altri brani: Se questo non è amore, canzone scritta da Gianmaria Testa e lo stesso Guglielminetti, Non essere vento di Franco Vietti, Adesso guardami di Roberta Di Lorenzo e Viaggiatori d’occidente di Ivano Fossati, suonata con gli stessi musicisti che la suonarono al tempo.

Tra i musicisti dunque, oltre a Guglielminetti, altri nomi degni di nota: Elio Rivagli, Carlo Gaudiello, Fabrizio Barale, Claudio Fossati, Chiara Di Benedetto, Chiara Giacobbe, Marianna Giraudo, Simonetta Baudino, Gianni Manzi.

L’arrangiamento e la produzione artistica del disco sono a cura di Guido Guglielminetti con cui la cantautrice ed interprete umbra collabora dal 2016 e con cui ha raccolto risultati importanti come l’arrivo alla finale di Area Sanremo e i Top 20 di Area Sanremo Tour Videoclip 2017.

Quest’anno Giorgia è stata inoltre semifinalista nazionale al Premio Pierangelo Bertoli, finalista nazionale al Premio Mimì Sarà e, proprio con “Non eri prevista” (la canzone che dà il titolo all’album), arriva al secondo posto del Premio Valentina Giovagnini, il Premio della Critica e terzo posto in classifica al Pop Rock Music Fest.

Translate »