“Grazie mille a tutti, non ci sto proprio credendo: e’ incredibile”. E’ visibilmente incredulo Mahmood all’annuncio della sua vittoria al festival. Virginia Raffaele lo abbraccia e gli dice: “E’ tutto vero”.

Mahmood, 27 anni, è arrivato al festival grazie alla vittoria a Sanremo Giovani. Nato a Milano da madre italiana e padre egiziano, nel 2018 ha pubblicato il suo primo ep, Gioventù Bruciata. Aveva già partecipato tra le Nuove Proposte nel 2016 e prima ancora nel 2012 aveva tentato la strada di X Factor. Nel suo curriculum anche collaborazioni con Fabri Fibra, e ha scritto per Marco Mengoni, Michele Bravi ed Elodie.

Durante la serata finale sono stati assegnati, come da tradizione anche altri premi: il Premio della Critica “Mia Martini” è andato a Daniele Silvestri, che si aggiudica anche il Premio della Sala Stampa “Lucio Dalla”.
Il Premio “Sergio Endrigo” per la migliore interpretazione è stato assegnato a Simone Cristicchi.
A Daniele Silvestri è andato anche il Premio “Sergio Bardotti” per il miglior testo.
Il Premio “Giancarlo Bigazzi” per la migliore composizione musicale è stato assegnato a Simone Cristicchi, mentre il Premio TIMmusic per il brano più ascoltato sulla app omonima è andato a Ultimo.

Translate »