Dal 22 marzo nelle sale Insyriated di Philippe Van Leeuw, vincitore del premio del Pubblico alla Berlinale che racconta di una famiglia intrappolata nella propria casa durante la guerra a Damasco.

Oum Yazan, madre di tre figli, vive barricata nella propria abitazione, in una città sotto assedio. La donna ha reso l’appartamento un porto sicuro per la famiglia e per alcuni vicini, cercando di proteggerli dalla guerra. Quando le bombe minacciano di distruggere l’edificio, quando i cecchini trasformano i cortili in zone di morte e i ladri irrompono per saccheggiare e violentare, mantenere tra quelle mura il sottile equilibrio della routine diventa una questione di vita e di morte.

Translate »